Blog

La gratificazione economica del dipendente non è la sola variabile che entra in gioco quando si affronta il delicato tema del benessere in azienda. Certo, la remunerazione rappresenta sicuramente una parte importante quando si tratta di lavoro, ma per rendere davvero soddisfatta una persona che lavora per noi, occorre anche fornirle una serie di opzioni utili per il benessere psicofisico che, alla lunga, potrebbero fare la differenza in positivo.

Per rendere più produttive le persone, insomma, occorre farle felici. In che modo? Coccolandole non solo dal punto di vista economico ma anche rendendole soddisfatte a 360 gradi. Un lavoratore felice, d'altronde, renderà molto meglio di uno triste, tenderà a concentrarsi con maggiore facilità, acquisirà sicurezza nelle proprie capacità ottenendo, di conseguenza, buoni risultati con maggiore frequenza. Ecco perché negli ultimi anni molte aziende hanno investito tantissimo in questa direzione, consapevoli che l'aumento di stipendio, da solo, può non bastare per il benessere dei dipendenti in azienda. E peraltro la cosa non stupisce visto che negli Stati Uniti, per esempio, già da molto tempo le migliori aziende investono in figure professionali capaci di dialogare con i dipendenti e capire eventuali loro bisogni, necessità o preoccupazioni al fine di andare incontro alle esigenze più disparate.

Non solo benefit economici, dunque, che comunque sono sempre bene accetti, ma anche una serie di misure che possano rendere in qualche modo meno complicata la vita dei lavoratori. Flessibilità oraria, conciliazione lavoro-famiglia, convenzioni con attività commerciali esterne, facilitazioni per le donne con figli, sono ottimi esempi da prendere a modello per raggiungere un soddisfacente livello di benessere sul lavoro che si riversa poi anche sulla vita privata di ciascuno. Ancora, in molti casi bastano anche piccoli semplici accorgimenti per rendere la postazione più accogliente e meno "fredda" e mettere più a proprio agio coloro che lavorano a nostro servizio. A questo proposito, l'utilizzo di colori caldi o la scelta di un arredamento che renda tutto meno formale e più "casalingo" può essere un buon punto di partenza per la creazione di un ufficio ad hoc.

Il tema del benessere in azienda pare essere dunque molto sfaccettato ma l'obiettivo finale, quando si cerca di fornire un ambiente sereno e pacifico nel quale far lavorare i propri dipendenti, è quello di creare un luogo in cui dare il meglio per raggiungere risultati sempre più soddisfacenti. E' proprio questo, infatti, il nodo cruciale della questione. Una persona felice e gratificata si impegnerà al massimo, e ogni giorno di più, per riuscire in quello che fa.

 

Lascia un Commento


Aggiorna Codice di sicurezza

Vuoi richiedere un appuntamento?

Privacy Policy Cookie Policy